Dove c’è fiducia c’è efficienza

Dove c'è fiducia c'è efficienza

Pensa a qualcuno nel mondo del lavoro, un collega, un collaboratore, un cliente, un fornitore o a una persona nella tua cerchia di affetti con cui hai un rapporto di amicizia.

Descrivi questa relazione: che tipo di sensazioni ti evoca? Quanto ti appaga? Gode di una comunicazione fluida, semplice e trasparente? Ti dà una sensazione generale di benessere?

Ora fai l’opposto, pensa a una relazione in cui invece regna la sfiducia, il sospetto: che tipo di sensazione ne ricavi? Malessere e pesantezza? Come scorre la comunicazione, lenta e farraginosa? Senti che anziché darti ti toglie energia?

Stephen M.R. Covey propone questo semplice ma interessante esercizio nel suo libro The Speed of Trust.

È evidente come sia palpabile la differenza tra una relazione fondata sulla fiducia e una che non lo è.

Oggi il senso di sfiducia aleggia su di noi, getta un’ombra pesante sulla nostra vita lavorativa e affettiva, generando stress, perdite di tempo e di opportunità.

Peraltro il senso di sfiducia non sempre ha per oggetto gli altri. Spesso l’origine del nostro fare sospettoso sta nel fatto che non nutriamo fiducia in noi stessi, con cui tendiamo a essere più benevoli e a giudicare sulla base delle intenzioni. Con gli altri siamo più severi e il metro di misura cambia: i fatti.

Un punto è essenziale: la presenza o mancanza di fiducia ha un impatto economico importante.

Dove c’è fiducia c’è più efficienza e dove c’è più efficienza i costi diminuiscono.


Dove la fiducia manca, per esempio nello scambio di informazioni, ci sono più lentezza, pesantezza e farraginosità, e dove regna maggior lentezza i costi inevitabilmente crescono.

L’idea di Covey, che sposiamo appieno, è che la fiducia non esista in natura in quanto tale e che la sua mancanza dunque non sia neppure un destino ineluttabile.

La fiducia si può costruire e si può imparare a farlo. Costruire fiducia e credibilità, fanno parte delle management skills irrinunciabili per il leader di oggi, e non possono prescindere dal sapere comunicare in modo efficace.

 

Scarica il nostro White Paper I segreti della comunicazione efficace con i consigli e le riflessioni di Alessandra Colonna.

Il consenso al trattamento dei dati per finalità di marketing, oltre a poter essere revocato in qualsiasi momento, è facoltativo e l'eventuale rifiuto non comprometterà in alcun modo la possibilità di accedere al download delle brochure o dei white papers.

Vino e human skills protagonisti di In Vino Veritas

Il vino, si sa, è un aggregatore che tiene unite le persone. Ci auguriamo che...

Negoziare bene semplifica la vita

Per negoziare bene, insieme a istinto, talento e esperienza, ci vuole metodo. E un metodo,...

La comunicazione è come una calamita: se è efficace attrae

Si dice che il cervello umano vada in vacanza ogni 7 secondi, una bella sfida...