Management skills: quali sono le competenze di un leader?

Management skills quali sono le competenze di un leader?

Molte ricerche e indagini condotte da prestigiose università, istituzioni e riviste di management pubblicano periodicamente elenchi sulle soft skills che tracciano i contorni delle caratteristiche di un buon manager.

Che cosa sono le soft skills

La premessa doverosa è chiarire che cosa siano le soft skills e soprattutto distinguerle dai tratti caratteriali.
Le soft skills sono abilità sociali che ci permettono di instaurare relazioni sane e profittevoli con le persone sul lavoro. Di certo quindi non sono tratti caratteriali o attitudini, come la socievolezza o la curiosità, il cui possesso in generale di certo aiuta nella vita ma è frutto di pura casualità.

Diciamo così: le capacità, e quindi le soft skills sono democratiche, perché tutti possono acquisirle, le attitudini no

Da soft skills a management skills: la top 4

Nel ruolo di un manager, spesso promosso a tale posizione per il solo possesso di competenze tecniche, non possono mancare competenze relazionali; anzi, la chiave del successo nel ruolo è data proprio dall’agire le management skills in modo corretto.

Nessun elenco può avere la pretesa di essere esaustivo. Tra le soft skills che non possono mancare ci sono delle meta capacità, ossia capacità che ne inglobano molte altre, per esempio la capacità di:

  1. negoziare;
  2. comunicare in modo efficace;
  3. gestire al meglio il tempo;
  4. porre le giuste domande.

Concentriamoci proprio su quest’ultima, che rientra a pieno titolo tra le componenti essenziali della capacità di comunicare in modo efficace.

Le caratteristiche di un buon leader: fare le domande giuste

Un buon manager parla poco e ascolto molto, e il modo per innescare questo virtuoso meccanismo di scambio è quello di saper porre le giuste domande al momento giusto.

Troppo spesso, infatti, l’assertività è confusa con il dire, il parlare, il telling come direbbero gli amici inglesi, e altrettanto sovente e in modo erroneo si pensa che l’autorevolezza discenda da quanto si sa e dal dirlo con dovizia di dettagli.

Domandare dà potere perché delimita l’arena del confronto nello spazio a noi consono, ci permette di avere informazioni, e al contempo riconosce centralità al ruolo del nostro interlocutore.

Quindi, tra le caratteristiche di un buon manager non può mancare la capacità di porre domande, alimentata da sani dubbi e dal genuino desiderio di arricchirsi delle opinioni degli altri.

Se desideri scoprire di più sul potere delle domande esplora il nostro corso di tecniche di vendita Power Questioning.

Allenati con noi e scopri il nostro corso sulle tecniche di vendita

Logo NegoPro®-Yoga-Experience-nero

Abbiamo arricchito NegoPro® di 4 pratiche Yoga alla portata di tutti, appositamente studiate per rafforzare l'apprendimento del metodo negoziale.

PER SAPERNE DI PIù...

Compila il modulo sottostante per scaricare la brochure di NegoPro® Yoga Experience (oppure contattaci per maggiori informazioni)

Cos'è Bridge Sales Master