Bridge Weekly Post #64

Di’loro dove li porterai e ti seguiranno

Negoziazione  

Di' loro dove li porterai e ti seguiranno.
2 ' di lettura

Non è la storia di una parabola, ma di una regola che vale sempre: annuncia…e ti seguiranno!

Quando apri una negoziazione fissa chiaramente un’agenda; è il primo irrinunciabile passo per ottenere tre risultati:

  1. Stabilire chiaramente i confini della trattativa: se durante il dialogo negoziale venissero fuori altri punti rispetto all’agenda fissata e concordata con i tuoi interlocutori, puoi sempre dire: “Si, va bene, accetto di parlarne, ma prima mi prendo una pausa perché su questo punto appena emerso non sono preparato”. Del pari, se anche tu hai qualcosa da aggiungere in agenda, puoi rilanciare: “Se mi lasci parlare di X, io ti permetto di aggiungere Y”.
  2. Controllare la negoziazione: nel fissare l’agenda sei tu che inizi a condurre.
  3. Mostrare agli interlocutori che non stai improvvisando: non è da poco.

Quando parli e comunichi “al volo”, oppure ti trovi in situazioni più formali, devi sempre dire agli altri dove li vuoi condurre.
Annuncia dove li porterai: instaurerai maggiore fiducia, risulterai più preparato e i tuoi interlocutori potranno attrezzarsi per seguirti nel migliore dei modi.

In ultimo, se dopo un incontro devi mandare una mail o un report, ricordati sempre: l’oggetto o il titolo saranno ciò che richiamerà o meno l’attenzione di chi legge.

Quindi se vuoi catturarla per prima cosa ricorda che la mancanza di un oggetto, la sua scarsa attrattiva, come pure un titolo freddo, possono avere un effetto negativo e non centrare il primo importante obiettivo: farti leggere.

In sintesi: quando negozi, parli o scrivi chiarisci subito i confini entro i quali ti spingerai.

Ti garantirai maggiore attenzione, interesse, controllo e fiducia.

Condividi