Comunicare sul web: errori da non fare

Comunicare sul web:errori da non fare

Per comunicare sul web con efficacia ci vuole chiarezza. No a giri di parole e frasi complesse.

Parlare oscuramente lo sa fare ognuno, ma chiaro pochissimi.
Galileo Galilei, Considerazioni al Tasso, 1589. 

È trascorso qualche anno, ma resta una grande verità.

La mancanza di chiarezza nel comunicare sul web è indice di improvvisazione, di incompetenza e poca professionalità. Se comunichiamo idee chiare risultiamo trasparenti e suscitiamo fiducia. Ciò alimenta non poco la nostra reputazione personale.

Concetti vaghi, ampi, privi di contesto, barocchismi, lessici incomprensibili creano “fratture” che spesso sfociano in crisi relazionali difficili da ricomporre.

Manzoni ne I Promessi Sposi descrive l’incontro tra il povero Renzo e l’Azzeccagarbugli che, circondato dai ritratti dei Cesari, come simbolo di asservimento al potere, lo invita a raccontargli i fatti con chiarezza,ʺspettando a lui di ingarbugliarliʺ.

La figura di Azzeccagarbugli pone l’accento sull’uso del linguaggio autoreferenziale che si fa strumento di inganno, travestimento dell’ingiustizia e della forza.

Che sensazione ci genera una persona non chiara nello scrivere e nel parlare? Quantomeno disagio.

Mi vuol raggirare?ʺ, ʺÈ competente?ʺ ,ʺSta cercando di eludere la risposta alla mia domanda?ʺ.

3 strumenti per essere chiari.

1. Esempi

Dire che qualcosa è “difficile” “ problematico” “complesso” non serve a nulla. Sono tutti concetti inconsistenti e soggettivi, interpretabili a piacimento. Ciò che è difficile per te, può non esserlo per me.
Con un esempio, chi ci legge o ascolta comprenderà meglio e si immedesimerà in noi, facilitando così anche il flusso relazionale.

2. Pillole

Trasferiamo un concetto alla volta. Diamo modo agli altri di digerirne il contenuto poco a poco.

3. Frasi brevi

Evitiamo periodi barocchi, con subordinate che si perdono l’una nell‘altra, apertura di parentesi tonde, quadre, graffe. Utilizziamo una principale e al massimo due subordinate.

In Bridge Partners® consideriamo la tua privacy. Per capire in che modo utilizzi il nostro sito e per crearti esperienze di maggior valore, raccogliamo informazioni sul tuo comportamento online. Proseguendo nella navigazione dai il tuo consenso all’utilizzo di cookie tecnici e di profilazione. Per maggiori informazioni puoi consultare l’informativa in materia di cookie completa.