L’importanza strategica delle conversazioni cruciali

L'importanza strategica delle conversazioni cruciali

Ci sono tre elementi che ci fanno capire che quella che abbiamo di fronte è una conversazione cruciale:

  1. posta in gioco alta
  2. forte emotività
  3. opinioni contrapposte.

Vediamoli uno per uno.

1. Posta in gioco alta

Quando al centro del confronto c’è una questione rilevante – per esempio il raggiungimento di un obiettivo professionale, la relazione con un collega, un partner o un figlio -, allora quella a cui siamo di fronte è una conversazione cruciale.

2. Forte emotività

Non è facile tenere a bada le emozioni quando c’è tanto in gioco, ma se non impariamo a gestirle o a generarne di nuove, il rischio di uscire dal dialogo, troncare ogni opportunità di confronto, compromettere la relazione e non raggiungere i nostri obiettivi è alto.

3. Opinioni contrapposte

È inevitabile avere punti di vista differenti o opposti, l’importante è non rinunciare al confronto. Proprio quando le opinioni sono contrapposte è essenziale impegnarsi per garantire e preservare fiducia, sicurezza, rispetto, i presupposti che permettono di trasformare il disaccordo in dialogo costruttivo.

Qual è l’obiettivo di una conversazione cruciale?

Raggiungere dei risultati. Perché ciò accada abbiamo bisogno delle opinioni e delle emozioni di tutte le persone coinvolte, perché più contributi raccoglieremo, maggiore sarà la qualità del confronto e quindi della soluzione che troveremo.

Avere persone capaci di gestire conversazioni difficili è vitale per le organizzazioni. Eppure, non è scontato.
Crucial Learning®, prestigiosa training company americana della quale siamo partner esclusivi per l’Italia da gennaio 2024, ha condotto una ricerca su un campione di oltre 1.000 professionisti.

L’obiettivo: indagare l’impatto che una comunicazione assente o mal gestita ha sulle persone e sul raggiungimento dei risultati.
I dati dicono che il

  • 72% degli intervistati ha difficoltà a dare feedback ai colleghi
  • 68% non ha saputo affrontare situazioni in cui è venuto meno il rispetto
  • 57% tace quando capi o colleghi non rispettano procedure o policy.

Non è difficile immaginare quanto tutto questo penalizzi produttività, fiducia, motivazione e innovazione.

Alle conversazioni difficili e al set di crucial skills necessario per gestirle, è dedicato Crucial Conversations® for Mastering Dialogue, il pluripremiato corso del nostro partner Crucial Learning che presentiamo in esclusiva assoluta per la prima volta al mercato italiano.

Obiettivi & Contenuti del corso

  • Identificare i comportamenti che ostacolano il flusso della comunicazione tra le persone
  • Sviluppare la capacità di ascolto per comprendere opinioni e posizioni divergenti, prevenire incomprensioni o disaccordi e “restare nel dialogo”
  • Essere proattivi e adottare un metodo per esprimere le proprie opinioni in modo chiaro, che apra al dialogo a prescindere da interlocutore e situazione.

Quando saper dialogare fa la differenza

Un metodo per padroneggiare le conversazioni ad alto impatto emotivo e sviluppare le competenze che trasformano il disaccordo in dialogo, e migliorano relazioni e risultati. 

Scopri il corso >

Conversazioni cruciali e negoziazione

Da quasi 20 anni osserviamo il comportamento delle persone e quanto, nelle situazioni negoziali, in...

Come prendere decisioni in modo efficace

Prendere decisioni è una costante della vita personale e professionale di ognuno. Dal punto di...