Negoziazione

Il Manager della Negoziazione

Perché farsi attestare da terzi la capacità negoziale?

La negoziazione soffre di autoreferenzialità, come tutte le c.d. soft skil, le  capacità manageriali e  più ampiamente le attività intellettuali, rispetto alle quali ciascuno di noi, in totale autonomia, si attribuisce un determinato livello di competenza, senza alcuna attestazione o verifica da parte di terzi.

Vogliamo uscire dall’autoreferenzialità?

Oggi è possibile. CEPAS, Organismo di certificazione della Professionalità e della Formazione, al superamento di un esame, rilascia una certificazione della capacità negoziale, frutto della propria professionalità e della propria formazione sul tema.

Nasce anche una nuova professione: il Manager della Negoziazione

Sulla base di esperienza e competenze attestate, frutto del percorso lavorativo pregresso e della formazione sostenuta, il Negotiation Manager in azienda svolge il ruolo di esperto di processo: non entra nei contenuti, ma svolge una funzione di supporto alle trattative, di coordinamento delle prassi negoziali e di verifica della rispondenza a determinati standard di qualità delle trattative svolte in azienda.

Aiuta il management, team e colleghi a:

  • definire le  strategie negoziali;
  • condurre trattative;
  • fornire feedback;
  • individuare i criteri di successo negoziale aziendale e definire il loro ranking in determinato periodo storico;
  • definire, implementare e monitorare best practise creando una rete di supporto manageriale interno;
  • gestire e prevenire conflitti in trattative interne e esterne.

Come lo si diventa?

Facendo domanda a CEPAS,  che tra i requisiti necessari richiede il superamento di un corso di formazione specifico e qualificato.L’unico corso in Italia ad essere stato qualificato è NegoPro®, il corso di formazione sulla negoziazione messo a punto da Bridge Partners®. Per maggiori informazioni presso CEPAS clicca qui.

Quali benefici nella certificazione da parte di terzi della nostra capacità negoziale?

Per noi stessi: sottoporsi alla valutazione di un soggetto terzo che, su basi oggettive, attesti la nostra capacità negoziale, attraverso un meccanismo di certificazione volontaria, è di per sé un forte elemento distintivo del nostro curriculum vitae. E’ un modo per vedersi riconoscere le competenze negoziali acquisite nel corso degli anni, grazie al proprio impegno ed esperienza professionali, per far crescere il  proprio valore sul mercato e entrare a fare parte di una community di professionisti.

Per l’azienda: è uno strumento di motivazione, di sostegno alla crescita e di riconoscimento delle competenze professionali di chi opera in azienda, e quindi di garanzia verso i propri clienti, nonché una modalità per accrescere la propria brand reputation presso gli stakeholders.

Per il mercato del lavoro: qualificare le professionalità non soggette a albi, svolte abitualmente e prevalentemente con lavoro intellettuale, risponde sempre più all’esigenza stessa che ha ispirato il legislatore con la legge n.4 /2013, traducibili in garanzie maggiori per il consumatore, maggiore competitività e crescita del livello di prestazione professionale.

Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono stati installati cookie di terze parti (tecnici). Proseguendo nella navigazione l’utente accetta l’utilizzo dei suddetti cookie. Per maggiori informazioni è possibile consultare l’informativa in materia di cookie completa. Dettegli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close